Bodybuilding in Italia

Bodybuilding in Italia

Riflessioni sullo stato del Bodybuilding in Italia durante un caldo pomeriggio di agosto:

– Il Body Building, se correttamente praticato, è uno sport estremamente complesso che per comodità e strategie commerciali è stato fatto regredire a semplice ginnastica, nel tentativo di farlo digerire alla massa e di dare un posto di lavoro a persone con zero competenze, ma con grandi qualifiche.

– Sono molti coloro che ambirebbero a sviluppare un fisico da Body Builder ( a scanso di equivoci Bruce Lee non aveva un fisico da Body Builder ), ma solo una percentuale irrisoria, non più dello 0,6% della popolazione, ne ha le doti genetiche. Quanto appena dichiarato non vuol dire che con costanza ed impegno non si possano fare miracoli, tutti in fin dei conti possiamo migliorare.

– La maggior parte di chi si informa nei Forum rischia di essere più confuso di quando aveva iniziato. Secondo voi un professionista ha tempo di scrivere in un Forum? Un vero professionista ha l’agenda piena di impegni e quando la sera finisce al massimo ha voglia di fare due chiacchiere con un amico o con la/il sua/o compagno/a.

– Il nostro paese è ai vertici mondiali nel Body Building Natural per qualità dei tecnichi e relativa produzione intellettale. Se iniziassimo a scrivere in inglese non so quanti negli Stati Uniti potrebbero ancora lavorare ( chi mi conosce sa bene che non ho alcuna forma di patriottismo nel mio DNA ).

– Le riviste del settore sono peggio dei Forum, il 50% delle pagine è pura pubblicità a prodotti che in teoria dovrebbero fare miracoli, ma che in pratica, nella maggior parte dei casi, servono a poco. Prima di buttare denaro imparate ad allenarvi e iniziate un’alimentazione adatta ai vostri obiettivi.

– I migliori tecnici del settore ( in Italia a mio parere ce ne sono circa una decina ) dovrebbero usare meglio le tecnologie a disposizione per diffondere le loro idee ( in questo mi ci metto anche io ), così come sviluppare eventi culturali a cui partecipino più esponenti contemporaneamente tesi alla miglior diffusione delle nuove idee. Il problema principale di noi italiani ( non io fortunatamente ) è che molti soffrono della sindrome della prima donna….soprattutto i più anziani ( da non confondersi con l’ Alzheimer ).

– Capisco che le mode nel settore del Fitness siano seducenti, ma dovreste chiedervi perchè dopo pochi anni passino completamente.

– I consigli degli amici vanno bene al bar quando si parla di ragazze/i ( e anche di questo non ne sono certo ), se non volete perdere tempo cercate chi da anni è sul mercato e ha dimostrato con i fatti, e non a parole, la propria competenza. Ricordatevi che il tempo è una risorsa scarsa nella vita di un essere umano, quindi cercate di non sprecarlo.

– Nelle scienze biologiche ( biologia, medicina, etc. ) 1+1 non fa sempre 2. Gli organismi biologici sono strutture complesse, quindi una piccola variabile può creare un effetto domino che nessuno è in grado di prevedere: Butterfly Effect. L’unico modo corretto di procedere è attraverso l’applicazione di “prova ed errore” ( la famosa regola Popperiana di “Trial and Error” ).

– Questa la dedico ai più raffinati che spero la commenteranno:
Fisica : Matematica = Biologia : Filosofia ( l’equazione dice che la Fisica sta alla Matematica come la Biologia sta alla Filosofia ), a voi i commenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *